La scuola ideale

scuola ideale

Pubblichiamo i risultati del questionario riguardante il progetto "La scuola ideale" a cui hanno risposto 139 studenti delle Scienze Umane. (clicca qui)

Il questionario viene riproposto a tutte le studentesse e gli studenti di entrambi gli indirizzi di studio, questo il link: questionario

Il progetto "la scuola ideale" è nato dall'esigenza spontanea e sentita da parte degli alunni, di pensare alla complessità del sistema scuola secondo i parametri inclusivi indicati, a chiare lettere, dal Miur e dall'Indire.

La classe 4sB del Liceo delle Scienze Umane ha realizzato pertanto un questionario rivolto agli studenti che frequentano la struttura di Vallericcia, per far emergere, a tal proposito, eventuali  criticità. Il Progetto è stato proposto dal gruppo classe al consiglio dei docenti, per avviare un percorso insieme di sperimentazione di nuove metodologie inclusive. Pertanto, nel corso dell'anno scolastico, verranno proposti approfondimenti laboratoriali da parte di specialisti esterni e interni alla scuola, su tematiche cardine rispetto al processo di innovazione scolastica. Interverranno un medico specializzando in psichiatria per l'alfabetizzazione emotiva nei giovani, un giovane esperto in biotecnologie, Libera presidio dei Castelli Romani, un architetto per la struttura architettonica scolastica eco-sostenibile, una scrittrice esperta in tematiche legate alla violenza di genere, etc. Nel contempo anche l'I.C. di Marino Primo Levi (Frattocchie) avvierà, attraverso un gruppo classe per ogni ordine (sc. infanzia,primaria, secondaria di primo grado) lo stesso percorso di sperimentazione. Lo scambio delle esperienze di ricerca e di apprendimento cooperativo, avrà luogo nella mattinata del 4 maggio presso il nostro Auditorium con un Convegno-Studio su "La scuola ideale: come la vediamo noi ragazzi". La costruzione di un curricolo verticale completo potrà essere d'ispirazione per ripensare la scuola di oggi, anche secondo gli ultimi paradigmi delle Scienze dell'Educazione. Il materiale prodotto sarà oggetto di diffusione informativa-formativa per l'intera comunità scolastica. Si pensa alla possibilità di un'eventuale pubblicazione degli Atti e di una  partecipazione a concorsi pubblici.